Scegliere con cura i coltelli da cucina

coltelli da cucinaScegliere dei coltelli da cucina può sembrare semplice ma, in realtà, sono molte le caratteristiche da prendere in considerazione se vogliamo comprare un elemento di qualità. Ci saranno da valutare le dimensioni, la forma, il peso, i materiali utilizzati, il tipo di manico e di lama; la cosa più importante è sceglierlo in base al taglio che si effettuerà sul cibo.

Perciò, quali sono i fattori da non sottovalutare quando abbiamo la necessità di scegliere dei coltelli da cucina di qualità?

Materiali

La prima cosa da considerare è certamente il materiale impiegato per la realizzazione del coltello. Infatti, per la nostra sicurezza, è consigliabile che la lama sia in acciaio inox; questo permette di evitare la ruggine e di salvaguardare la nostra salute. Esistono anche dei validi coltelli in ceramica, ma purtroppo sono molto fragili rispetto a quelli tradizionali.

Anche il materiale con il quale è costituito il manico è importante. Solitamente sono fatti di legno, plastica, resine o di altri materiali resistenti. Se si nota che l’impugnatura è troppo morbida, significa che il coltello non è sicuro, di conseguenza risulta di bassa qualità.

A questo proposito, prima di selezionare dei validi coltelli da cucina, bisognerebbe impugnarli. Questo permette non solo di considerare il peso e la forma del manico, e quindi la comodità dell’utilizzo, ma anche di osservarne la lama e di sentire la consistenza dell’impugnatura. Oltre a questo, sarà possibile controllare le giunzioni o saldature, e capire se il coltello è resistente oppure no.

Un’altra cosa da ricordare è che i migliori coltelli sono realizzati in un unico pezzo di acciaio, mentre quelli a buon mercato sono sottili e sono dotate di impugnature abbastanza inconsistenti. Ad ogni modo è importante che il manico sia solido, non troppo liscio, facile da pulire, e ben unito alla lama.

Utilizzo

A questo punto dovremo considerare il peso, le dimensioni, e la forma dell’impugnatura. In questo caso bisognerà analizzare le proprie esigenze, ossia basarsi sull’utilizzo che dobbiamo fare del coltello. In poche parole, se necessitiamo di coltelli da cucina di qualità, da utilizzare a tavola, ovviamente non sceglieremo coltelli che servano, ad esempio, per affettare il pane. Perciò, se si ha bisogno di tagliare alimenti più duri e consistenti, il suggerimento è di scegliere dei modelli un po’ più pesanti. In caso contrario, è utile puntare sulla leggerezza, in maniera tale da non affaticare troppo il polso.

Come ben sappiamo, ogni coltello ha il suo scopo, pertanto è importante sapere che un buon kit di base di coltelli da cucina dovrebbe includere almeno un coltello multiuso, uno da chef (ideale per tritare con facilità) e un coltello da pane (quello seghettato adatto anche per torte, frutta e pomodori). Naturalmente, comprando un kit si potranno avere anche a disposizione molte altre tipologie di coltelli, ma questi saranno quelli che sicuramente verranno utilizzati di più.

Tuttavia, è fondamentale che tutti i coltelli che acquistiamo, a prescindere dal loro utilizzo, abbiano queste qualità: sicurezza, resistenza e maneggevolezza.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>