Dentiera? No, grazie

Oggi è possibile ridare un bel sorriso perfetto in pratica a tutti e a qualunque età! Non stiamo parlando di usare fastidiose protesi mobili quali possono essere scheletrati e dentiere che, come recentemente si è scoperto, fanno più male che bene, ma di poter riavere una bocca con tutti i propri denti saldi e ben fissati e questo grazie alle moderne tecniche chirurgiche di implantologia dentale.

Perché è meglio evitare dentiere e scheletrati

Ma entriamo nel merito dell’argomento ed analizziamo bene perché l’uso di dentiere e ponti dentari (scheletrati) possono procurare, in un paziente di mezza età, più danni che benefici.

Atrofia dell'osso mascellareIl motivo principale va ricercato nella fisiologia umana stessa ed in particolare nel fatto che una volta persi tutti i denti della bocca (per edentulia o estrazione) l’osso mascellare superiore inizia lentamente ed inesorabilmente ad assottigliarsi portando dolore ai pazienti a cui i ponti o la dentiera iniziano a traballare. Si può certamente ricorrere all’uso di paste adesive e cuscinetti che riescano a mantenere in sede la dentiera, ma questo non farà che aggravare e peggiorare l’atrofia che potrà essere contrastata soltanto ricorrendo ad un doloroso intervento di innesto osseo.

La soluzione: l’implantologia dentale

A questa dolorosa via crucis, che si può protrarre per mesi, prima trovare una soluzione definitiva, è sicuramente da preferire un metodo che porti al recupero sia delle situazioni post estrattive sia dei pazienti affetti dall’edentulismo (perdita dei denti) totale o parziale, con l’inserimento di nuovi impianti dentali negli alveoli dentari, sui quali saranno poi collegati dei nuovissimi denti in zirconio ceramica, grazie ai quali, il paziente potrà tornare a sorridere immediatamente, parlare e perfino mangiare!

Impianto dentale singolo avvitato - particolareNon tutti i dentisti sono ancora in grado di affrontare l’implantologia dentale, quindi, prima di prendere una decisione che vi accompagnerà per tutto il resto della vostra vita, prendetevi la briga di fare più visite di controllo, di ascoltare pareri diversi, e di farvi rilasciare più preventivi di spesa in modo da poterli poi confrontare.

Un occhio anche ai materiali

In fondo siete voi che scegliete, ma prima di lasciarvi convincere solo dal prezzo a buon mercato, analizzate con attenzione anche la qualità dei materiali che vi sono proposti. Sicuramente le resine polimeriche sono dei buoni materiali per la realizzazione dei denti provvisori, ma, per i denti definitivi, c’è soltanto un materiale che ci sentiamo di consigliarvi, ed è lo zirconio ceramica, detta anche solo zirconia. Dura come l’acciaio, ma di un bel bianco candido proprio come lo smalto dei denti naturali, è il materiale migliore prodotto sino ad ora dall’odontotecnica per realizzare protesi definitive e fisse di alta qualità ed esteticamente perfette.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>