Il fascino del bricolage e del riciclo

In francese la parola “bricoleur” ha tra i suoi significati anche falegname e infatti il termine bricolage, nella sua accezione più classica comprende tutta una serie di lavori fatti con il legno. In senso più lato in questo termine però rientrano anche tutta una serie di lavori diversi tipo questi:

  • Decorazione di esterni ed interni: dalla creazione di mosaici, alla sistemazione di supporti per rampicanti, alla posa della tappezzeria tutti quei lavori che servono ad abbellire la casa.
  • Découpage, effetto craquelé, spugnatura, stencil e tutte le altre tecniche che contribuiscono ad abbellire, se applicate, oggetti, mobili o pareti di casa.
  • Creazione, con i materiali più disparati, anche di riciclaggio, di mobilio e oggettistica varia (quasi sempre di piccole dimensioni): sgabelli, contenitori vari, tavolini, scarpiere.
  • Interventi di impiantistica: interventi all’impianto di riscaldamento, all’impianto elettrico, posa di ceramiche. Sono generalmente lavori che richiedono una preparazione in quanto se fatti da inesperti potrebbero causare anche gravi danni.

Per fare del bricolage occorre soprattutto avere una bella dose di fantasia anche se ora è possibile trarre ispirazione dal web o dalle riviste specializzate che abbondano nelle edicole, sia sul giardinaggio che sull’hobbistica.

Da dove comincio?

Per iniziare potremmo cominciare a farci delle domande sulle organizzazioni delle stanze che ci circondano e chiederci se potremmo organizzarle in maniera diversa o cosa fare per migliorare il loro aspetto.

Cominciamo a prendere nota di tutto ciò di cui sentiamo la mancanza. Se, ad esempio, riassettando casa ci accorgiamo di aver sempre i telecomandi da raccogliere potremmo pensare di costruirci da soli un contenitore apposito per sapere sempre dove riporli e dove trovarli. Oppure pensare ad una soluzione per ordinare il terrazzo come ad esempio dei porta vasi da appendere o, ancora, una fioriera a gradinata.

Fondamentale per il bricolage è l’attrezzatura. Bisogna procurarsi martelli, pinze, chiodi, trapani, cacciaviti e viti, pistola per colla a caldo, metri a nastro, pennelli, ecc… mensole-abeteOvviamente ci sono degli attrezzi che dovete avere sempre a disposizione ed altri che potete procurarvi mano a mano che vi necessitano, a meno che non disponiate di un ampio spazio dove poi riporre tutto.

Prima di rincorrere il materiale cercate di fare un bel progetto, magari disegnate la cosa che avete in mente, possibilmente con le misure precise. Solo in un secondo momento recatevi al negozio di bricolage per gli eventuali acquisti e magari fatevi consigliare per eliminare subito gli errori grossolani che potreste aver fatto.

In fondo cosa c’è di più bello del riciclo?

Con la fantasia potrete realizzare cose bellissime con le vecchie cassette della verdura riverniciate, le vecchie bottiglie di vetro ridipinte o magari cercare un modo per riutilizzare l’inutile plastica di cui stiamo riempiendo il mondo.

Mi raccomando, lavorate sempre in sicurezza, utilizzate guanti, mascherine, occhiali in plastica e quant’altro in quanto gli incidenti domestici sono sempre dietro l’angolo.

Frequentate magari anche i forum a tema in quanto si impara molto dai propri errori ma anche dagli errori degli altri. Fate che questa attività vi aiuti a rilassarvi, a distendere i nervi per passare dei bei momenti tranquilli e che non diventi una ulteriore fonte di stress. All’inizio forse non avrete i risultati più belli del mondo ma… sbagliando s’impara!


Per i mobili d’ufficio, invece, visitate il sito www.arredi-ufficio.eu


Articolo a cura di Seo Business, la tua Web Agency di fiducia

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>